La chirurgia implantare a carico differito

Interventi di riabilitazione implantare per la sostituzione di denti mancanti e per il ripristino di una masticazione compromessa.

Non tutti i pazienti possono usufruire delle tecniche di riabilitazione protesica a carico immediato, meglio conosciuta come implantologia a carico immediato. Pertanto in questi casi si renderà necessario l'utilizzo di tecniche a carico differito in 3 o 6 mesi  a seconda del caso, con relative tecniche di espansione di cresta e/o rialzo di seno mascellare e/o tecniche di grafting, ovvero tecniche di ripristino dell'osso mancante. 

Le tecniche a carico differito si rendono necessarie anche in quei pazienti che necessitano di un approccio particolarmente delicato dal punto di vista estetico per ottenere quindi un'estetica ed una fisiologia il più vicino possibile al dente naturale.

Questa tecnica, che è la più sperimentata, è ancora oggi la preferita, anche perché il tempo d'attesa per il carico della fixture è ormai, spesso, ridotto a meno di due mesi, grazie anche alle nuove superfici implantari (impianti Straumann)

La chirurgia è laser-assistita grazie all'utilizzo del laser in odontoiatria ed in particolare Laser Erbium e Laser Diodo

Tutti gli interventi implantari possono essere eseguiti anche in sedazione cosciente o in sedazione endovenosa. 

Tutti i trattamenti di implantologia vengono effettuati con l'ausilio di sistemi ottici ad alto ingrandimento.

La fase di riabilitazione mediante implantologia è supportata dall'utilizzo dell'elettromiografo e di quei sistemi di simulazione masticatoria considerati attualmente tra i più validi in campo odontoiatrico (montaggi in articolatore MPI-MPV).

clicca qui per vedere le immagini dei casi