Otorinolaringoiatria

L’otorinolaringoiatria è una branca della medicina che si occupa della prevenzione, della diagnosi e della terapia delle patologie a carico delle orecchie, del naso, della gola e delle strutture correlate della testa e del collo.
Presso il Poliambulatorio Rosi&Partners srl le visite otorinolaringoiatriche vengono eseguite dal Dott. Luca Pianta.

Le malattie otorinolaringoiatriche 

Le principali malattie otorinolaringoiatriche di cui si occupa il Dott. Pianta sono:

  • Disturbi respiratori, come apnee notturne e russamento
  • Otite
  • Faringite
  • Laringite 
  • Sinusite cronica e rinite
  • Setto nasale deviato
  • Anomalie congenite del palato
  • Tumori del distretto testa-collo
  • Disfagia (difficoltà nella deglutizione)
  • Problemi di udito, come sordità congenita o acquisita, abbassamento dell’udito o acufene (percezione di un ronzio, che in realtà non esiste, nell’orecchio)
  • Problemi alle corde vocali
  • Tonsilliti ricorrenti
  • Polipi nasali
  • Vertigini e labirintite

Quando andare dall’otorinolaringoiatra?

L’otorinolaringoiatra è uno specialista che si occupa di diverse strutture della testa e del collo, pertanto i sintomi dei suoi pazienti possono essere anche molto diversi tra loro. 
In assenza di patologie di cui si è già a conoscenza e per le quali il medico ha programmato controlli regolari, potrebbe essere importante prenotare una visita otorinolaringoiatrica in presenza di uno o più di questi sintomi:

  • Mal di gola costante
  • Dolore al volto
  • Congestione nasale cronica
  • Abbassamento dell’udito
  • Sensazione di ronzio nelle orecchie
  • Abbassamento persistente della voce

In generale, tutte le anomalie, i dolori o anche semplicemente i fastidi a carico di naso, gola, orecchio e strutture correlate se protratti nel tempo dovrebbero essere comunicati ad uno specialista.

Come si svolge una visita otorinolaringoiatrica?

Le visite otorinolaringoiatriche eseguite dal Dott. Pianta nel nostro poliambulatorio prevedono due momenti distinti.

  1. Colloquio e raccolta informazioni. In questa fase di anamnesi il medico indaga lo stato di salute del paziente, i sintomi che lamenta, gli eventuali farmaci assunti e le patologie a suo carico già note.
  2. Esame clinico. Dopo il colloquio il medico esegue una serie di indagini diagnostiche per verificare la causa dei sintomi lamentati dal paziente. Chiaramente queste indagini possono variare a seconda dell’organo interessato. I principali e più frequenti sono:
  • Rinoscopia: esplorazione del naso e delle cavità paranasali tramite endoscopio a fibre ottiche
  • Otoscopia: valutazione dell’orecchio, della membrana del timpano e del condotto uditivo esterno tramite strumento ottico
  • Esame audiometrico tonale e impedenzometrico: studio della funzionalità uditiva e della vibrazione del timpano 
  • Palpazione del collo
     
Richiedi un appuntamento
Acconsento al trattamento dei dati personali Privacy Policy
Desidero ricevere la newsletter