Apparecchio Denti Bambini

Le migliori soluzioni di ortodonzia pediatrica

L'ortodonzia oggi consente di ottenere un buon risultato estetico e funzionale con tecniche sia fisse, sia mobili.

I trattamenti ortodontici, nei bambini, più sono precoci (entro i nove anni) e più sono predicibili. La nostra procedura diagnostica e ortodontica prevede:

  • previa valutazione cefalometrica e studio completo del caso clinico
  • colloquio con i genitori ed analisi delle necessità individuali del piccolo paziente
  • scelta del tipo di apparecchio ortodontico (fisso o mobile)
  • elettromiografia e montaggio in articolatore SAM 

Il trattamento osteopatico, logopedico e la biostimolazione laser sono di supporto alla terapia ortodontica.

Glossario di riferimento:

Si dice malocclusione ogni deviazione rispetto all'occlusione normale o ideale.

 

Alterazione dei rapporti di combaciamento dei denti determinata da difetti di forma delle arcate o da disallineamento dei denti all'interno delle arcate.

Apparecchio fisso o mobile utilizzato in ortodonzia per mantenere lo spazio tra i denti

La relazione tra i denti mascellari e mandibolari nel momento in cui entrano in un contatto funzionale

Incremento della distanza tra i denti delle due arcate; spazio tra i denti frontali superiori e gli inferiori quando i denti posteriori sono in contatto

Branca dell'odontoiatria che tratta le irregolarità dei denti e la loro correzione. La parola deriva dai termini greci ortho=  corretto e  odontos= dente.

L'ortodonzia invisibile viene eseguita con l'ausilio di mascherine trasparenti che non alterano l'estetica del sorriso durante il  trattamento.

Correzione dei disallineamenti dentali con apparecchi che vengono incollati o cementati ai denti.

Sovrapposizione verticale tra i denti anteriori superiori e gli inferiori,  prende anche il nome di morso profondo o deep bite.

 

Si parla di progenismo quando la mandibola è posizionata in avanti rispetto al mascellare superiore

In ortodonzia è la sporgenza in avanti delle mascelle; può essere relativa o falsa (quando è solo apparente, valutata clinicamente rispetto alla controparte scheletrica) o assoluta e vera (in riferimento alla verticale tracciata dalla radice del naso, perpendicolare al piano di Francoforte); si determina a carico del mascellare superiore, della mandibola o di entrambi i mascellari.

 

Il posizionatore è un apparecchio di contenzione e rifinitura del trattamento ortodontico

Posizionamento arretrato delle mascelle.
Può essere relativa o falsa (quando è solo apparente, rispetto alla controparte scheletrica) o assoluta e vera (in riferimento alla verticale tracciata dalla radice del naso); si determina a carico del mascellare superiore, della mandibola o di entrambi i mascellari.

 

 

La T.E.O. è un apparecchio ortodontico usato per spostare i molari posteriormente e per creare spazio per i denti anteriori affollati o protrusi. Nei casi di prognazia mascellare ha la funzione di trattenere la crescita in avanti del mascellare superiore. E' costituito da due parti metalliche saldate insieme. La parte interna è conformata ad arco e si connette ai tubi buccali delle bande. La parte esterna riprende la curvatura del viso per connettersi ad una fascia elastica che esercita la forza capace di provocare le modifiche dentali o di crescita scheletrica.

 

 

Richiedi un appuntamento
Acconsento al trattamento dei dati personali Privacy Policy
Desidero ricevere la newsletter