Igiene orale pediatrica

La salute della bocca dei vostri bambini e la freschezza del loro sorriso.

Nel nostro studio l'igiene orale viene effettuata di norma, con cadenza semestrale e il trattamento di igiene orale pediatrica prevede:

  • Istruzione e motivazione all'igiene orale con spazzolino manuale ed elettrico
  • Fluoroprofilassi
  • Sigillatura dei denti decidui e permanenti
  • Introduzione ad una corretta educazione alimentare
Glossario di riferimento:

Sostanza appiccicosa di colore bianco-giallastro che si fissa saldamente ai denti, formata da residui di cibo colonizzati da batteri che sopravvivono e si riproducono al suo interno cibandosi degli zuccheri in essa presenti. E' causa di gengiviti , parodontiti e carie.

Speciali resine si applicano allo scopo di sigillare le asperità dello smalto presenti nei solchi della superficie masticatoria di molari e premolari (solchi occlusali). Prevengono la carie dentaria, frequente in queste particolari zone anatomiche, impedendo l'annidamento della placca batterica.

 

Processo di dissoluzione dell’apatite (fosfato di calcio contenente fluoro e cloro) presente nello smalto del dente (decalcificazione). Può essere associata a diverse patologie; quando si accompagna alla carie è da attribuire alla produzione di acido nella bocca e al concomitante intervento di batteri.

Mucosa della bocca che riveste i processi alveolari di mascella e mandibola e, senza soluzione di continuità, prosegue nella mucosa orale circondando con uno spesso cercine il dente fino al colletto. È di colore più o meno roseo, tendente al rosso, perché ricca di vasi sanguigni; è assai resistente ed è costituita da connettivo rivestito da epitelio pavimentoso pluristratificato.

 

Processo di dissoluzione dell’apatite (fosfato di calcio contenente fluoro e cloro) presente nello smalto del dente (decalcificazione). Può essere associata a diverse patologie; quando si accompagna alla carie è da attribuire alla produzione di acido nella bocca e al concomitante intervento di batteri.

Processo di sviluppo dei denti permanenti, che inizia con la comparsa verso i 5/6 anni dei primi molari permanenti, e termina con l'eruzione, intorno ai 18 anni, dei denti del giudizio. 

 

Assenza congenita del germe di uno o più denti decidui o permanenti. Generalmente l'agenesia riguarda gli ultimi denti che compongono le serie omologhe: l'incisivo laterale, il secondo premolare e il terzo molare.

Processo di dissoluzione dell’apatite (fosfato di calcio contenente fluoro e cloro) presente nello smalto del dente (decalcificazione). Può essere associata a diverse patologie; quando si accompagna alla carie è da attribuire alla produzione di acido nella bocca e al concomitante intervento di batteri.

Richiedi un appuntamento
Acconsento al trattamento dei dati personali Privacy Policy
Desidero ricevere la newsletter